08 gennaio 2008

Arrivano i nostri!!!!!!!!!


Prodi: l'esercito a Pianura.De Gennaro commissario


Commento dal blog di Grillo:
"Ciao Beppe, ciao amici. Mentre scrivo, gli amici dell'Assise della città di Napoli e del Mezzogiorno d'Italia, dei comitati civici di Pianura e tanti altri che insieme a me combattono da anni una battaglia che è passata per troppo tempo sotto silenzio sono davanti la cava dei Pisani a manifestare - pacificamente - contro la riapertura del sito. La situazione è stata denunciata da anni dalle Assise, e si è giunti ora all'ultimo atto. Sono preoccupato a morte. Preoccupato perché persone a cui voglio bene sono ora lì, insieme a tanti altri che hanno a cuore la mia città, a difendere la terra in cui viviamo da un abuso, uno stupro perpetrato dall'amministrazione centrale e dagli enti locali. Preoccupato perché tra gli abitanti di Pianura si sono infiltrati elementi violenti, non facenti parte della protesta, che hanno provocato l'assalto da parte delle forze di polizia ed hanno reso la situazione caotica. Preoccupato perché oltre Pianura altre zone della provincia di Napoli come Quarto sono rimaste praticamente isolate. Preoccupato perchè non so cosa succederà oggi, là tra la folla.La mia voce, la nostra voce non è quella dei Pulcinella e delle pizze e dei mandolini. Non è la voce del popolo da macchietta, da cartolina, la voce dei furbi nullafacenti e sfaccendati. Non è un capriccio, non è per ignoranza se il nostro desiderio è che il sito di Pianura non venga aperto, che il mostro di Acerra non venga costruito. Decenni di malformazioni, tumori, malattie terribili che hanno colpito e colpiscono la nostra popolazione, causati da un decennale traffico illecito di rifiuti tossici (su cui la magistratura indaga) gestito dalla malavita organizzata e dagli imprenditori disonesti, con la collaborazione degli enti, hanno portato a tutto ciò, al grido di una cittadinanza attiva che ha coscienza di se e della preziosità della propria terra e che è stufa di una situazione oramai insostenibile. Chiedo la solidarietà di tutti. Vogliamo solo vivere.
Adriano Fazzari
Adriano Fazzari 08.01.08 12:38 "
*****************************************
CRONACA
*************************************************
LEGGEREZZA DEL GIORNO

Ho capito di essere invecchiato quando al mio compleanno tutti gli invitati si sono messi intorno alla torta per scaldarsi le mani.
> George Burns
*************************************
DIARIO PERSONALE
Oggi devo lavorare. Se vi volete informare, leggere la voce : Inceneritore su wikipedia

Etichette:

8 Comments:

Anonymous Bilo said...

mi hai anticipato di qualche minuto:
http://it.wikipedia.org/wiki/Inceneritore

08 gennaio, 2008 15:45  
Anonymous Bilo said...

http://www.skylife.it/html/skylife/tg24/home.html
a sinistra verso l'alto, cliccare "in diretta".

08 gennaio, 2008 15:48  
Anonymous Bilo said...

Beppe Grillo è si collegato in viva voce, telefonicamente, al presidio dei manifestanti e attacca duramente l'informazione

Il comico l'ha definita 'vergognosa e criminale'.Grillo sostiene che giornali e televisioni non sono in grado di spiegare alla cittadinanza come funzioni la gestione dei rifiuti. Ai manifestanti che si trovano ancora raccolti davanti all'accesso della discarica in via Montagna Spaccata, Grillo dice:'Non mi sento di dare consigli,non mi sento di dire niente'. (da agenzia ansa)

08 gennaio, 2008 15:52  
Anonymous Bilo said...

Rifiuti, Cnr lancia Thor sistema riciclaggio indifferenziato

Reuters - Mar 8 Gen - 11.15
MILANO (Reuters) - Nei giorni in cui la Campania è soffocata dall'emergenza rifiuti, il Consiglio Nazionale delle Ricerche rilancia un progetto che consente di recuperare e raffinare tutti i rifiuti e trasformarli in materiali da riutilizzare e in combustibile dall'elevato potere calorico, senza passare per i cassonetti separati della raccolta differenziata.
"Thor", questo il nome del progetto elaborato assieme ad Assing spa, spiega in una nota il Cnr, rappresenta "un passo oltre la raccolta differenziata e il semplice incenerimento, con cui i rifiuti diventano una risorsa e che comporta un costo decisamente inferiore a quello di un inceneritore".
Acronimo di "Total house waste recycling" (riciclaggio completo dei rifiuti domestici) la tecnologia, ideata e sviluppata interamente in Italia dalla ricerca congiunta pubblica e privata, si basa su un processo di raffinazione meccanica dei materiali di scarto, che vengono trattati in modo da separare tutte le componenti utili dalle sostanze dannose o inservibili.
Come un "mulino" di nuova generazione, spiega il Cnr, l'impianto Thor riduce i rifiuti a dimensioni microscopiche, inferiori a dieci millesimi di millimetro. Il risultato dell'intero processo è una materia omogenea, purificata dalle parti dannose e dal contenuto calorifico, utilizzabile come combustibile e paragonabile ad un carbone di buona qualità.
"Un combustibile utilizzabile con qualunque tipo di sistema termico,compresi i motori funzionanti a biodiesel, le caldaie a vapore, i sistemi di riscaldamento centralizzati e gli impianti di termovalorizzazione delle biomasse", spiega nella nota Paolo Plescia, ricercatore dell'Ismn-Cnr e inventore di Thor.
"Infatti, le caratteristiche chimiche del prodotto che viene generato dalla raffinazione meccanica dei rifiuti solidi urbani, una volta eliminate le componenti inquinanti sono del tutto analoghe a quelle delle biomasse, ma rispetto a queste sono povere in zolfo ed esenti da idrocarburi policiclici".
Il prodotto, dice ancora il Cnr, può essere utilizzato sia come combustibile solido o pellettizzato oppure produrre bio-olio per motori diesel attraverso la `pirolisi'.
L'impianto è completamente autonomo: consuma parte dell'energia che produce e il resto lo cede all'esterno. Il primo impianto Thor, attualmente in funzione in Sicilia, riesce a trattare fino a otto tonnellate l'ora e non ha bisogno di un'area di stoccaggio in attesa del trattamento.
E' completamente meccanico, non termico e quindi non è necessario tenerlo sempre in funzione, anzi può essere acceso solo quando serve, limitando o eliminando così lo stoccaggio dei rifiuti e i conseguenti odori.
Il sistema è stato progettato anche come impianto mobile, montabile su camion o navi, utile per contrastare le emergenze e in tutte le situazioni dove è necessario trattare i rifiuti velocemente, senza scorie e senza impegnare spazi di grandi dimensioni, con un costo contenuto: un impianto da 4 tonnellate/ora occupa un massimo di 300 metri quadrati e ha un costo medio di 2 milioni di euro.

08 gennaio, 2008 16:07  
Anonymous Anonimo said...

PICCOLO CONTRIBUTO DA UN GRANDE UOMO!

http://it.youtube.com/watch?v=VM5z59njC0c

shamu

08 gennaio, 2008 16:41  
Anonymous jim said...

e allora cosa aspettano a portare Thor a Napoli?

08 gennaio, 2008 16:56  
Anonymous Jim said...

oggi pomeriggio, verso le 18.30, andrò a riprendermi il mio cellulare a casa di shamu, in quanto sono un rincoglionito cronico

09 gennaio, 2008 09:55  
Anonymous Anonimo said...

Ciao Jim, verso quell'ora troverai mia mamma.
ciao

shamu

09 gennaio, 2008 11:00  

Posta un commento

<< Home