28 febbraio 2007

Oscar Wilde


«Niente ottiene successo come l'eccesso»

Oscar Fingal O'Flaherty Wills Wilde (Dublino, 16 ottobre 1854 - Parigi, 30 novembre 1900) fu un eccellente letterato, poeta e controverso artista irlandese.

Leggi la biografia qui

__________________________________

L'unico modo per liberarsi di una tentazione è cedere ad essa, aveva detto una volta Wilde.

*******************************************

CRONACA


*******************************************

LEGGEREZZA DEL GIORNO

Di una donna mi colpiscono soprattutto le mani. Ho ancora i segni nelle guance
> M. Tecli
La Vittoria e' a portata di mano! Ne approfittero' per darle una palpatina.
> M. Stefanon
Perche' regalare orologi alle donne? Quello del forno gli basta e gli avanza.
> Enzo Cortese
*******************************************

DIARIO PERSONALE

Oggi il tempo è caccolosissimo, fa davvero ribrezzo. Quasi quasi vado lissù e spacco la faccia a tutti, quegli scansafatiche che costruiscono il cielo. Io già sto male di mio, che devo lasciare la stanzetta da universitario, nella quale ho vissuto per 3 anni. Mi ero affezionato, come un naufrago alla sua zattera. Stasera dovrei giocare a pallone ed ho un piede indolenzito da più di un mese.

P.S. - scusate se posto molti personaggi in questo periodo, ma cronaca-politica-società, in questo periodo, mi fanno stare ancora più depresso...

Etichette: ,

27 febbraio 2007

Curre, curre....strùnz!!!



Tratto dal blog di Beppe Grillo di oggi:

"La pubblicità delle automobili va proibita, come per il fumo. In un tranquillo week end di morte se ne è andata una parte della nostra meglio gioventù. 9 ragazzi tra i 17 e i 30 anni. Non per tragedia, non per fatalità. Per la vendita del mito della velocità. Spacciata come si spaccia l’eroina. Ma alla luce del sole. Con la complicità dei media. Nel Corriere di oggi, nella rubrica Motori: “Mercedes classe R... dai concetti innovativi che coniugano design raffinato, comfort di guida e la possibilità di andare dappertutto... in versione Amg V-Max consente di raggiungere la velocità massima autolimitata di 275 km orari”. E nell’articolo: “Prova d’autore” si magnifica la “Principessa Mégane, potenza senza freni inibitori” che ha “velocità max 236 km/h, da 0 a 100 km in 6,5 secondi”.Le pubblicità sono al 45% di telefonini e al 45% di macchine di grossa cilindrata. Il rimanente 10% di finanziarie. Uno si indebita. Compra macchina e cellulare. E si schianta mentre parla al cellulare a 200 all’ora. Le rate rimangono agli eredi.Il ministro Bianchi tuona con il “ritiro dei punti ai minorenni che guidano motorini e minicar”. Perchè non mette un freno anche ai tricicli? I ragazzi non c’entrano. Vanno ritirati dal mercato i maggiorenni, non i minorenni. I maggiorenni produttori di auto e i loro manager. Gli editori e i pubblicitari di velocità allucinogena. Qual’è il limite di velocità in Italia? 110, 130? Bene, se una macchina va più veloce, va ritirata dal mercato. Chi la pubblicizza commette un reato di istigazione al suicidio. E deve andare in galera."

****************************************************

Come al solito bisogna essere d'accordo con Grillo, che dice verità, sempre verità, proprio come il collodiano "grillo parlante". L'unica cosa che aggiungerei è che la voglia di correre è innata, la cosa stupida è farlo in condizioni di pericolo, come su strade aperte al pubblico, o in condizioni di salute alterate o senza la dovuta preparazione (vedi giovani neopatentati con macchinoni da paura)

****************************************************

CRONACA




****************************************************

LEGGEREZZA DEL GIORNO (si fa per dire)

Vissero infelici perche' costava meno.

> Leo Longanesi

****************************************************

DIARIO PERSONALE

Grande vittoria a calcetto ieri, con decine di goals miei e sgroppate come ai vecchi tempi! Aò, me sentivo 'n regazzino

Etichette:

26 febbraio 2007

Giuseppe Fava



«Qualche volta mi devi spiegare chi ce lo fa fare, perdìo. Tanto, lo sai come finisce una volta o l’altra: mezzo milione a un ragazzotto qualunque e quello ti aspetta sotto casa...»
(Pippo Fava)

Giuseppe Fava detto Pippo (Palazzolo Acreide, 15 settembre 1925Catania, 5 gennaio 1984) è stato uno scrittore, giornalista e drammaturgo italiano, oltre che saggista, pittore e sceneggiatore.
Fu un personaggio carismatico, apprezzato dai propri collaboratori per la professionalità e il modo di vivere. Usava una vecchia Fiat 124, sostituita poi da una Renault 5, aveva i piedi per terra e cercava di apportare una ventata di novità al giornalismo siciliano, da tempo asservito al potere e alla mafia. La stessa mafia che lo avrebbe fatto uccidere il 5 gennaio 1984, nell'indifferenza generale. [...]
Continua a leggere qui

QUESTO ERA IL SUO CONCETTO DI GIORNALISMO:
«Io ho un concetto etico del giornalismo. Ritengo infatti che in una società democratica e libera quale dovrebbe essere quella italiana, il giornalismo rappresenti la forza essenziale della società. Un giornalismo fatto di verità impedisce molte corruzioni, frena la violenza della criminalità, accelera le opere pubbliche indispensabili, pretende il funzionamento dei servizi sociali, tiene continuamente allerta le forze dell'ordine, sollecita la costante attenzione della giustizia, impone ai politici il buon governo.»
(Pippo Fava. Lo spirito di un giornale. 11 ottobre 1981)

******************************************************************
CRONACA
Il film di Al Gore, "Una scomoda verità", di cui vi ho tanto rotto le p...., ha vinto 2 premi Oscar
Un milione di euro per Michelle Hunziker, 750mila per Pippo Baudo (telepromozioni escluse). Ma che senso ha tutto questo, qualcuno mi dica che senso ha??????
Dalla Repubblica.it: [...] il senatore a vita avrebbe detto ai pubblici ministeri che l'uso di cocaina era a scopo "terapeutico" [...]. Questa storia mi ricorda il film di Roberto Benigni, "Johnny Stecchino", che dice che deve prendere la "medicina" per il "dddiabbete"... Ma quello era un film

******************************************************************
LEGGEREZZE DEL GIORNO
uno dei miei film preferiti: Paura e delirio a Las Vegas (da non imitare!)
Il peggio che puo' capitare a un genio e' di essere compreso.
> E. Flaiano
*****************************************************************
DIARIO PERSONALE
Oggi ho visto un pesco in fiore (è febbraio), ma sul Sole 24 ore riportano ancora le tesi di scienziati che dicono che non è sicuro che il riscaldamento globale è colpa dell'uomo. Io non sono scienziato, non ci capisco niente. Se c'è uno scienziato (non prezzolato) in ascolto: aiuto!!!

Etichette: ,

23 febbraio 2007

Muhammad Ali (Cassius Clay)



«È la mancanza di fede che rende le persone paurose di accettare una sfida, e io ho sempre avuto fede: infatti, credo in me.»
(Muhammad Ali, Cassius Clay)

*******************************

Cassius Marcellus Clay Jr., diventato poi Muhammad Ali-Haj (محمد على) dopo la conversione all'Islam, è stato un campione di pugilato statunitense e probabilmente il più famoso e apprezzato pugile della storia moderna.
Soprannominato "The Greatest" (Il più grande), è ritenuto il più versatile e innovativo peso massimo, in virtù della sua rapidità e capacità tecnica.
Nato a Louisville Kentucky, USA il 17 gennaio del 1942, a 12 anni inizia a frequentare la palestra Columbia, dove mette in mostra il suo talento.Dopo una brillante carriera da dilettante si mise in luce alle Olimpiadi di Roma del 1960 conquistando l'oro nella categoria dei pesi mediomassimi.
Nel 1961 passò al professionismo e batté Lamar Clark per KO e poi Doug Jones.Il 25 febbraio 1964 a Miami conquistò per la prima volta la corona di Campione del Mondo dei pesi massimi, battendo il campione in carica Sonny Liston per abbandono all'inizio della settima ripresa.
Clay difese il titolo per otto volte, poi la sua carriera fu interrotta quando si rifiutò di combattere in Vietnam. Ciò gli costò il ritiro della licenza da parte delle commissioni atletiche pugilistiche statunitensi.
Nel 1971 tornò sul ring vincendo con Jimmy Ellis, poi perse contro il detentore del titolo dei massimi Joe Frazier in quello che è ricordato come "l'incontro del secolo".
Il 30 ottobre 1974 riconquistò il titolo mondiale battendo per KO George Foreman a Kinshasa (ricordato nel film-documentario Quando eravamo re).Memorabili sono anche i successivi 2 incontri con Joe Frazier.
La sua boxe basata sul movimento di gambe resta inimitabile per qualsiasi pugile di categoria "pesante". Di lui si disse: "Vola come una farfalla e punge come un'ape", per sottolineare la leggerezza dei suoi movimenti, coadiuvata da una tecnica sopraffina. Su 61 incontri ha un record di 56 vittorie, 37 delle quali per KO. Ha perso per KO una sola volta.
Ritiratosi dall'attività agonistica nel 1981, contrasse il morbo di Parkinson e ha commosso e stupito il mondo apparendo come ultimo tedoforo alle Olimpiadi di Atlanta del 1996; in quell'occasione gli fu anche riconsegnata la medaglia d'oro vinta a Roma nel 1960, poiché si narra che abbia gettato l'originale in un fiume come plateale gesto di protesta verso il suo Paese e la perdurante discriminazione razziale che, al suo ritorno in patria dopo i fasti romani, portò un ristoratore a rifiutarsi di servirlo appunto perché nero.
Alla figura di Muhammad Ali si è ispirato Michael Mann per il film Ali del 2001.
Nel 2005 Muhammad Ali è stato insignito della Medaglia della pace Otto Hahn (in oro) della Deutsche Gesellschaft für die Vereinten Nationen (DGVN) a Berlino (Società Tedesca per le Nazioni Unite).
____________________________________
******************************************************
CRONACA


****************************************************
LEGGEREZZE DEL GIORNO
***************************************************
DIARIO PERSONALE
Oggi fa caldo come se fosse primavera.

Etichette: ,

22 febbraio 2007

STONFF!!!........è caduto il Governo


La prima pagina del "sobrio" giornale di Vittorio Feltri

DIARIO PERSONALE

OGGI SONO DEPRESSO PERCHE’ E’ CADUTO IL GOVERNO E SI E’ UN PO’ SBUCCIATO UN GINOCCHIO.
IO NON SO CHE PENSARE. CHI E’ MEGLIO CENTRO SINISTRA, CENTRO DESTRA, CENTRO E BASTA, DESTRA O SINISTRA SENZA STO CAZZO DI CENTRO, O UN COMICO COME GRILLO AL GOVERNO (PERCHE’ QUELLI CHE CI SONO ORA NON SONO ABBASTANZA COMICI?), COMUNQUE NESSUN POLITICO OVER 40-45 (PENSA AI SENATORI OVER 80 CHE FANNO CADERE IL GOVERNO).
STO USCENDO PAZZOOOOOOOOOOO

*****************************************************************

Ed adesso alcune perle che mi manda un amico, un po' audaci per verità!
_________________________________________

Se la tua ragazza e' una nana non approfittarne quando sbadiglia.

La cocaina io? Per carita'.........Mi piace l'odore e basta."!

Il deserto del Sahara e' in Africa. Su questo non ci piove.

Il papa ha detto che la verginita e' un dono.Bene donatela piu spesso!

Sondaggio: l'80% delle donne si dichiara contraria al matrimonio ed afferma che per 100 grammi di salsiccia non conviene prendere tutto il maiale...

Sondaggio: l'80% degli uomini si dichiara contrario al matrimonio ed afferma che per 100 grammi di bistecca non conviene prendere tutta la vacca.

La medicina tende a curare più l'impotenza che l'Alzheimer.Tra qualche anno tutti l'avranno duro senza ricordarsi a che cosa serve.

Le categorie più bugiarde sono le donne e i cacciatori.I cacciatori prendono un uccello e dicono di averne presi venti, ledonne ne prendono venti e dicono di averne preso solo uno...

Il millepiedi maschio alla femmina:Dai, non fare la stronza, dimmi fra quali gambe ce l'hai!

Due pipistrelli appesi nella grotta. Uno chiede all'altro:Qual è stato il giorno peggiore della tua vita?L'altro risponde: Quel giorno in cui mi è venuta la diarrea...

Perchè gli uomini scoreggiano più spesso delle donne?Perchè le donne non tengono la bocca chiusa abbastanza a lungo da raggiungere la pressione necessaria!

Perchè il tetano si sta diffondendo rapidamente tra la popolazione femminile? Perchè il Viagra ha rimesso in circolazione un sacco di uccelli arruginiti...

Un bambino scrive una lettera a Babbo Natale:Caro Babbo Natale, mi potresti regalare un sedere nuovo?Il mio ha un buco...

Che differenza c'è tra una moto e un water?Con la prima ti siedi per correre con il secondo corri per sederti.

Il bambino alla mamma: "Mamma perchè la maestra chiama Roberto Robertino,Paolo Paolino, Luca Luchino e a me no?". La mamma tentennante:"Lo capirai da grande...........Pompeo".

Congresso nazionale dei donatori di sperma..."Per prima cosa.........GRAZIE A TUTTI PER ESSERE VENUTI!!"

Un anziano muore facendo sesso. Sulla lapide fu scritto: "Se n'è andato com'è venuto"

L'undicenne Simone dice al papà : "Sai papà ieri ho avuto laprima esperienza sessuale". Il papà risponde :"Bravo il mio ometto a quando la prossima?". Il figlio risponde quando mi passa il bruciore al sedere.

Un poliziotto ad un maniaco sessuale:"Lei ha violentato questa ragazzina,poi sua madre e in seguito suo padre. Ha niente da dire a sua discolpa?". Il maniaco:" ....Volevo farmi una famiglia".

Bisogna tenersi in forma. Mia nonna è da quando ha ottanta anni che fa ogni giorno cinque chilometri. Adesso ne ha novantasette e non sappiamo dove cavolo sia finita.

Sai qual è la differenza tra te e una nuvola? Nessuna!In tutti e due i casi se vi levate dai piedi spunta una bella giornata!!

***********************************************
CRONACA
Crisi di governo, cominciate le consultazioni

Etichette:

21 febbraio 2007

ASA NISI MASA




Ho trovato questo sul blog di Benny Calasanzio:

RIFLESSIONI DALLA PERIFERIA NAPOLETANA
Io parroco badilante e i giornali dell'ultima settimana
Don Maurizio Patriciello
Quello che più meraviglia la persona comune in questo dibattito sulle unioni civili, è il fatto che sembra che il problema riguardi la Chiesa in quanto tale e una sua probabile vittoria o sconfitta. Parole grosse sono state scritte e dette in questi giorni: alcune condivisibili, altre francamente no. Che si stia discutendo di cose importanti sono tutti a dirlo e ad averlo compreso, che in questo dibattito tutti possono e debbono apportare il proprio contributo è altrettanto evidente, che alla chiesa in Italia sono in tanti a guardare ed a chiedere il proprio parere, credo che nessuno se la sente di negarlo. La mia non vuole essere l’ennesima dichiarazione pro o contro perché cattolico o laico. Innanzitutto sono un prete, parroco di una periferia povera e degradata in provincia di Napoli. Tra le tante cose che un prete fa durante le sue giornate, una parte importante è dedicata alla formazione dei giovani e degli adolescenti. Formarli si sa vuol dire ascoltarli, farsi compagno, ma anche indirizzarli, aiutarli a prendere strade che possano portare a un futuro sereno. Ciò a cui in questi anni ho dato più importanza sono stati i corsi prematrimoniali durante i quali si affronta il tema da diversi punti di vista: psicologico, affettivo, economico, familiare. Essendo in una parrocchia povera e conoscendo bene le problematiche ho sempre insistito che i giovani prendessero sul serio le parole del primo libro della Bibbia: «L’uomo lascerà suo padre e sua madre…». Condividere in poco spazio con suoceri e cognatini, divisi da una sottile parete di cartongesso è difficile per chiunque. Il consiglio, anche se condiviso, non sempre è stato accolto per motivi di ordine economico. Quanto guadagnano i giovani in provincia di Napoli? Quanto costa una casa da affittare? Quale banca è pronta a concedere mutui a interessi accessibili? Quante possibilità hanno i nostri giovani di potersi inserire, senza cedere perchè costretti, ad attività illecite? E i loro diritti? Alla casa, al lav oro alla possibilità di mettere al mondo bambini? In questi anni ho dovuto comprendere che tra le persone povere, i più poveri sono quelli che alle spalle non hanno una casa, una famiglia. La strada da sempre è una maestra sveglia, ma niente affatto buona, anzi è una pessima maestra. Ho compreso che certe ferite ricevute in questi anni, da bimbi così facili e teneri, sono insanabili. Credo, e lo dico senza nessun sentimento di rivalsa che troppo spesso si parla dei preti senza conoscere né loro, né il lavoro che svolgono, né, lasciatemelo dire, il contributo che essi danno alla società. Quanti bimbi sono nati, grazie all’aiuto della parrocchia? Quante donne sono state accompagnate durante la loro gravidanza, anche a livello economico? Chi retribuisce e in che modo i nostri giovani volontari per le giornate spese accanto ai nostri ragazzi? Perché tutte le volte che si parla di Chiesa la si riduce solamente alle sue alte gerarchie, o ai suoi pronunciamenti ufficiali? Ai fratelli che la pensano diversamente da me vorrei dire: non mi infangate, non per me, ma per la fiducia che hanno in me tanti nostri ragazzi. Ai vari Cecchi Paone vorrei dire: non sei mai stato offeso da me, non mi sono mai sognato di irridere la tua omosessualità. Non ho mai generalizzato parlando di qualche problema, non ho mai accusato di pedofilia gli avvocati o gli operai quando un avvocato o un operaio si fossero macchiati di questo delitto, ho sempre ricordato ciò che a tutti sta a cuore: la dignità della persona e la sua verità sulla sua vita davanti alla quale tutti dobbiamo inchinarci. Con me tu lo hai fatto l’altra sera litigando con Sgarbi. Tornavo, stanco dalla parrocchia e vi ascoltavo come uno scolaro ascolta il suo maestro: che brutto spettacolo avete dato. A coloro che scrivono, sventolando, ironici, lo spauracchio della scomunica vorrei chiedere più rispetto per coloro che leggono: è possibile farlo senza doverci fare male, senza accusarci, riconoscendo che siamo tutti preoccupati pe r il bene del nostro Paese, della nostra gente, dei nostri giovani? Proprio non si capisce che tanta gente non è laureata in Legge e ci vuole tempo e pazienza e competenza per comprendere che sta succedendo in Italia? Perché, fratelli, mi lasciate solo con la mia gente, nel mio difficile quartiere quando chiedo aiuto? Quanti giovani avrei potuto salvare se solo avessi avuto la possibilità di uno straccio di lavoro? Ai fratelli giornalisti vorrei dire un grande grazie per tutte le volte che sono venuti al Parco Verde e hanno parlato di noi. Purtroppo sempre per denunciare qualcosa di brutto: Emanuele,15 anni, ucciso dalla polizia; Ciro,17 anni, precipitato da un palazzo di sei piani, mentre lavorava, senza protezione e senza esperienza; Umberto, 26 anni, trucidato sotto casa: dolore, lacrime, indignazione, poi, il silenzio. Silenzio assordante, solitudine, rabbia, e i giovani cui bisogna ridare fiducia, speranza... contro ogni speranza. Ai politici, di destra e di sinistra vorrei solo ricordare che siamo al servizio di tutti. Lavorare per il bene del Paese non vuol dire vincere nessuna battaglia contro nessuno. Vuol dire che il male maggiore è l’indifferenza, non certo la passione per una causa nobile che tanto ci preoccupa. Vuol dire non dimenticare la storia passata e recente. Potremo pensarla in modo diametralmente opposto, potremo giocare con le parole e cambiare il nome alle leggi e ai drammi, mai, dico mai, potremo convincere nessuno che l’aborto sia una conquista, un progresso, una vittoria da sbandierare. Ho lavorato 10 anni in ospedale, prima di entrare a 30 anni in seminario e certe cose le ricordo bene. Troppo bene, per far finta oggi di averle dimenticate. Vi assicuro che sulle tante vittorie sbandierate, quando il dramma è concluso, quando il sipario è calato e le luci spente, tra l’indifferenza di tanti che a lavoro concluso vanno a lavarsi le mani, di fronte a quella donna, sola col cuore insanguinato e l’animo confuso, è la stessa chiesa a piegarsi e ripeterle: coraggio, tu vali più del tuo errore. Ricominciare, Risorgere, Sperare: sono questi i verbi che essa, la Chiesa, predilige: sempre e con chiunque. Concludo: stiamo vivendo un momento importante per la storia del nostro Paese. Paese che amiamo e tentiamo di servire. Discutiamo, cerchiamo di comprendere le ragioni dell’altro, non offendiamoci gratuitamente e inutilmente, non approfittiamo troppo del nostro saper parlare in televisione e del peso della nostra cultura. L’Italia, la nostra Italia, ha certamente tanti problemi da risolvere e tante scelte da fare, ma ha un’anima. Non pretendiamo di volergliela sottrarre e, per favore, non stiamo sempre a guardare quello che fanno gli altri: possibile che siamo sempre noi a dover imparare e mai che in qualcosa possiamo, non dico insegnare, ma solamente far riflettere i nostri cugini d’Europa?
******************************************************
Alcune informazioni sull'alcolismo
******************************************************
CRONACA
*****************************************************
LEGGEREZZA DEL GIORNO
Non calpestate le aiuole, si fanno male tutte le vocali.
> Laura Pellegrini
****************************************************
DIARIO PERSONALE
Anche oggi è una giornata piovosa - caccolosa. Mi girano a vortice

Etichette:

20 febbraio 2007

Onorevole Mara (Maria Rosaria) Carfagna







Mara (Maria Rosaria) Carfagna (Salerno 18 dicembre 1976) è una showgirl e una parlamentare italiana.
Dopo aver studiato danza e pianoforte, nel 1997 partecipa al concorso di Miss Italia piazzandosi al sesto posto. Parteciperà alla stessa kermesse, stavolta in veste di conduttrice, anche nel 1998 e nel 1999. Laureata in giurisprudenza, sarà la valletta di Domenica In e conduttrice, dal 2000 al 2006, al programma di Rete 4 La domenica del villaggio prima e del programma Piazza Grande di Rai Due poi.
In vista delle elezioni politiche del 2006, si è candidata con Forza Italia alla Camera dei Deputati nella circoscrizione Campania 2 ed è risultata eletta; successivamente diviene segretaria della I commissione (affari costituzionali).
______________________________________________

Qui potete leggere un riassunto, tratto dal sito istituzionale della Camera dei Deputati, dell'attività di deputato dell'Onorevole Carfagna (tra l’altro, cofirmataria di una proposta di legge intitolata : “Disposizioni per la protezione e la tutela delle grotte marine ( 2268 )(presentata il 15 febbraio 2007, annunziata il 19 febbraio 2007)).

***********************************************************
CRONACA






****************************************************************
LEGGEREZZA DEL GIORNO

Dopo aver mentito occorre buona memoria.

> Pierre Corneille

**********************************************************

DIARIO PERSONALE

Oggi piove. Ieri abbiamo pareggiato ed io ho fatto 4 gol fantastici. Un nostro collega ha una leggera contusione.

Etichette: ,

19 febbraio 2007

A Vicenza i pacifisti HANNO VINTO!



Tratto dal blog del 18.2.07 di Piero Ricca:

"Memoria e libertà
February 18, 2007

Riprogrammazione della memoria collettiva e criminalizzazione del dissenso.L’incanaglimento della vita pubblica a Puffonia ha questi due presupposti. Chi vuole camminare a testa alta è costretto a lottare, vincendo il disgusto, per conservare qualche brandello di verità storica e per difendere la piena libertà del dissenso.Come ieri, sabato 17 febbraio.Al mattino ho tenuto un presidio davanti al pio albergo Trivulzio di Milano, nel quindicesimo anniversario di Mani Pulite. Eravamo una decina, con volantini, megafono e una targa in onore del “mariuolo isolato” Mario Chiesa, che abbiamo affisso sul cancello. Per mantenere viva la memoria di quel che fu: lo scandalo di un intero ceto di potere preso con le mani nel sacco. La storia che si racconta è un’altra: il golpe delle toghe rosse, l’accanimento giudiziario, il colpo di Stato contro galantuomini innocenti.Mentre megafonavo mi è venuta incontro la signora che gestisce un’attività di onoranze funebri proprio di fronte al Trivulzio. Non lavora più perché - così sostiene - al Trivulzio si pagano tangenti anche sui morti: e lei s’è rifiutata. Oggi, non quindici anni fa. Il che dimostra che, al contrario della memoria, la corruzione è più viva che mai. Ed è prima di tutto un problema di libertà economica.Al pomeriggio ho partecipato alla manifestazione di Vicenza contro l’ampliamento della base militare Usa. Per ore si è svolto un corteo lungo e pacifico, in barba a tutti i corvacci che prevedevano sciagure. Oltre centomila cittadini italiani, consapevoli delle proprie ottime ragioni, non hanno avuto paura di essere additati come estremisti né di trovarsi in mezzo alla guerriglia urbana, preventivamente denunciata, fra tante squallide figure, dallo stesso ministro dell’Interno Giuliano Amato il quale, almeno in teoria, non dovrebbe spaventare i cittadini, ma prevenire i disordini. La figura più indegna di questa vicenda è lui: il dottor Sottile, l’ex segretario di Craxi, il fine statista che della fogna di Tangentopoli non aveva mai - così sostiene - annusato il fetore."

_______________________________________

Pubblico questo post di Piero Ricca (mi ritrovo molto nelle sue battaglie, ultimamente), non condividendone i toni estremamente accesi (non ce n’è bisogno, ultimamente….vedi alla voce “nuove BR”), ma unicamente perché anche io mi sono arrabbiato molto quando mi sono accorto del proditorio e “sporco” accostamento tra i fatti dei nuovi "brigatisti rossi" e la manifestazione di Vicenza (pacificissima).
Andate a leggere anche il post del 17.2.07 di Benny Calasanzio sulla manifestazione di Vicenza. Molto ironica, come piace a me.

Cari politici “innamorati” della politica estera USA: questo è gioco sporco, ma il popolo della pace HA VINTO!

*************************************************************

CRONACA
OGGI E' LA GIORNATA MONDIALE DELLA LENTEZZA : nel nome di "chi vuole restare sul mondo anziché fermarlo per scendere, chi vuole tenersi la sua vita e desidera solo rallentare, per ascoltarsi e ascoltare, per riflettere e lasciare spazio alle idee e alla creatività, per vedere anziché guardare, per vivere meglio".
Britney Spears si è tagliata i capelli a zero: e chissenefotte!!!!!!
*************************************************************

LEGGEREZZE DEL GIORNO

Perche' siete tutti cosi' sinceri con me? Che cosa vi ho fatto di male?

> Massimo Troisi

Se esiste un limite, voglio raggiungerlo per poi superarlo!

> Gogeta

Questo e' uno dei tuoi soliti stupidi dipinti astratti?."No, quello e' uno specchio!".

> Bob Phillips
****************************************************************
DIARIO PERSONALE
La solita faticosa e pallosa giornata trascorsa a litigare per organizzare questa maledetta partita di “calcetto” aziendale. Mi è venuto mal di pancia! Ahi…

Etichette: ,

16 febbraio 2007

Notizia + importante: manifestazione di Vicenza? Nooo. La gatta Satin ha adottato un cucciolo di Rottweiler






tratto da Repubblica.it:

Sua mamma l'ha rifiutato, ma lui ha trovato una degna e generosa sostituta. Charlie, un cucciolo di Rottweiler di una sola settimana, è stato "adottato" dalla gatta Satin, a Meridien, nel Connecticut, che da pochi giorni ha dato alla luce una cucciolata. Come si suol dire, se c'è cibo per due, ce n'è anche per tre, per quattro, per cinque...

*************************************************************

CRONACA

Leggete il post e guardate il video (divertente ed inquietante come al solito) di Beppe Grillo sul fenomeno del “credito al consumo” (pagare a rate)


KYOTO: MONUMENTI E PIAZZE AL BUIO, ITALIA SPEGNE LE LUCI Il silenzio energetico calera' sulla Penisola venerdi' 16 febbraio alle 18.00. E' l' iniziativa ''M'illumino di meno'' organizzata per il terzo anno consecutivo dalla trasmissione di Radiodue, Caterpillar



**************************************************************

LEGGEREZZE DEL GIORNO

La misura ideale delle tette è a coppa di champagne. Le mie sono a tappo di champagne.

> Luciana Littizzetto

Di solito non sono un uomo religioso, ma se tu sei lassù... salvami Superman.

> Homer Simpson

Mio nonno ha 93 anni e vuole cambiare sesso. No, non nel senso di Amanda Lear, nel senso che ne vuole uno piu' nuovo...

> Lucio Salis

Il portachiavi: quell'utile strumento che serve a perdere tutto il mazzo in una sola volta...

> Otto

Tutti vogliono tornare alla Natura, ma nessuno ci vuole andare a piedi.

> J. A. Wollensky

(Davanti alla porta dell'indovino) "Toc, toc..." "Chi e'?" "Ah, cominciamo bene...!"

> Aldo, Giovanni e Giacomo

Eravamo cosi' poveri, che mio nonno aveva un pezzo di terra e non la lavorava nemmeno: la mangiava cosi' com'era!

> L. Salis

**********************************************************

DIARIO PERSONALE

Oggi torno a Napoli, e domani dovrei andare a Roccaraso a sciare. Speriamo che le mie gambette mi reggano!
P.s. - per bilo: io non sono questo!

Etichette:

15 febbraio 2007

Luciano Bianciardi



“Malinconia” ed “indignazione”. “Sarcasmo” che deriva da una “rabbia dolente”.
Queste sono alcune parole usate in un articolo da Umberto Eco per descrivere l’opera dello scrittore scomparso Luciano Bianciardi.
Riconosco nel mio pensiero TUTTE queste sfumature.
Forse mi sono nuovamente “innamorato” (culturalmente, ovvio!).


Tratto da wikipedia:

"Luciano Bianciardi (Grosseto, 1922, 14 dicembre - Milano, 1971, 14 novembre) traduttore dalla lingua inglese, scrittore di narrativa e saggistica, giornalista e critico televisivo. Collaborò attivamente con varie case editrici, riviste, quotidiani contribuendo significativamente al fermento culturale italiano nel dopoguerra. La sua opera narrativa è caratterizzata da punte di ribellione verso un establishment culturale, a cui peraltro apparteneva, e da un'attenta analisi dei Italia del boom economico, tanto che alla finzione narrativa si mescolano spesso brani saggistici che sfociano sovente nella sociologia. Dopo un periodo di oblio pressoché totale, nel 1993, la biografia di Pino Corrias, "Vita agra di un anarchico", edita da Baldini & Castoldi, ne riporta in auge l'opera, notevole per la qualità della scrittura, e l'attualissima vena antimoderna. Un secondo tentativo critico per salvare l'autore grossetano dall'oblio è stato condotto dall'ISBN Edizioni nel dicembre 2005 pubblicando il primo volume della sua opera omnia intitolata emblematicamente L'Antimeridiano, polemizzando con la rinomata collana dell'editoria italiana de I Meridiani della Mondadori dedita alle raccolte più ampie e complete dei maggiori autori di tutti i tempi. Nonostante in progetto ci fosse per il 2006 un secondo volume che accogliesse un fiore dei suoi tanti articoli ancora non se ne ha notizia. [...]"
Continua a leggere qui
____________________________
Ecco un altro sito che parla di Bianciardi, e, alla fine, ci sono alcuni link utili
___________________________
Tratto da un'intervento della figlia di Bianciardi, Luciana, alla serata-omaggio "Luciano Bianciardi, un anarchico della scrittura tra Grosseto e Milano", Udine, 1° febbraio 1997:
[...]"Io credo che quella che definiamo adesso la sua anarchia sia sempre stata questa libertà di poter scegliere di ribaltare situazioni comode e redditizie. In questo sta la sua grande libertà, la sua grande forza e la sua, direi, grandezza."
*************************************************************
CRONACA
*************************************************************
LEGGEREZZA DEL GIORNO
Ero con la mia ragazza, tutto preso a far del sesso sfrenato, quando a un tratto lei mi mormora con tono suadente all'orecchio :
-"Caro, si sta bruciando l'arrosto o ti sei scordato nuovamente di mettere il preservativo extralubrificato ?"-
**************************************************************
DIARIO PERSONALE
Stamattina pioveva tanto e mi sono bagnato le scarpette. :-(((

Etichette:

14 febbraio 2007

SMS pronti per essere spediti



Non mi serve aspettare san valentino per dirti quanto ti amo perchè sono follemente innamorata di te tutti i giorni dell'anno.

L'amore è ... una sbornia meravigliosa che ti fa vedere il mondo tutto in rosa.

L'amore è ... una dolce canzone d'amore.

L'amore è ...un'onda di felicità che ti travolge dolcemente.

L'amore è ... un uragano che ti travolge e ti sconvolge.

L'amore è ...navigare insieme verso lidi sconosciuti .

Grazie per aver messo la parola "AMORE" nel vocabolario della mia vita. Buon San Valentino!

Tu sei il passato, il presente e il futuro del verbo amare, sei fantastico, tenero, sei unico, sei il mio grande AMORE!

L'amore non è pretendere, ma dare....non è dimenticarsi, ma dimenticare; è vivere fuor di sè, pur rimanendo in sè..... è riservarsi le spine e offrire rose..

sono impaziente di ritrovarmi tra le tue braccia, di sentire il tuo corpo contro il mio, di sentire il profumo della tua pelle dopo aver fatto l'amore, uniti nella stessa follia.....


Tu sei speciale e c'è un posto speciale nel mio cuore che solo tu puoi riempire. Ti ho amato fin dal primo momento e tu sai che ti amerò per sempre. Buon San Valentino

Non arrenderti mai, perché quando pensi che sia tutto finito, è il momento in cui tutto ha inizio." Jim Morrison

E per finire…

Le persone a cui invio gli auguri di S. valentino sono sexy, affascinanti, geniali, e intelligenti......Buon Natale.
***********************************************************
CRONACA

il commento di un blogger sul discorso del Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napoletano sulle “foibe”.

un altro caso Welby
**************************************************************
LEGGEREZZe DEL GIORNO
Ho avuto fortuna nell'amore. Come ho conosciuto la mia ragazza? Niente, per caso: stavo andando a p...
> G. Fantoni
____________________________________
Quelli di Ikea si scusano tanto se nel tentativo di chiudere un loro divano letto modello Lycksele a qualche acquirente s'è mozzato un dito.
Forse è ora che qualcuno spieghi a 'sti svedesi che un dito mignolo penzolante non si rimonta con due viti parker e un avvitatore come una libreria Billy, ma vabbè, non facciamo i difficili.

Scritto da Selvaggia Lucarelli Data: 25.10.06 19:37
*************************************************************
DIARIO PERSONALE
Buon S. Valentino a tutti quelli che sono innamorati!

Etichette:

13 febbraio 2007

La scuola italiana è anche questo!?

ATTENZIONE, E' UN VIDEO UN PO' PICCANTE, MA SOPRATTUTTO MOLTO "TRISTE" E SINTOMATICO DI UN CERTO DEGRADO DELLA SCUOLA ITALIANA
Un'incredibile video tratto da youtube su di una professoressa in provincia di Lecce.
Guardatelo subito prima che lo levano!

Etichette:

12 febbraio 2007

Le ultime sul caso "Finanziamenti Cip 6"



Tratto dal blog di Piero Ricca del 9.2.07:

“Il ministro Alfonso Pecoraro Scanio forse confonde due strumenti legislativi diversi: il decreto legge e il disegno di legge. Auguriamoci che suo fratello Marco, ex calciatore dal 10 aprile nominato senatore dei Verdi per meriti di sangue, gli spieghi la differenza.Pubblico sul tema questa lettera di Jacopo.

Caro Piero,
immagino saprai la figuretta che sta facendo Pecoraro Scanio.Dopo aver promesso sul blog di Beppe che avrebbe fatto un decreto legge per impedire i finanziamenti CIP 6 ai termovalorizzatori in fase di ultimazione, ha fatto dietrofront in Consiglio dei ministri ed assieme a Bersani ha confezionato solo un disegno di legge, con la conseguenza di dare altri anni di impunità alla lobby dei rifiuti. Invito a inoltrargli questa lettera. Grazie, Jacopo

“Egregio Ministro Pecoraro Scanio,
in data 1/2/2007 non ho potuto fare a meno di rallegrarmi della sua lettera inviata al Blog di Beppe Grillo in cui anticipava la ratifica di un DECRETO legge per impedire l’accesso ai finanziamenti rivolti alle fonti rinnovabili, i cosiddetti CIP-6, ai nuovi impianti di termovalorizzazione con queste parole:“… Domani il CdM dovrà mantenere l’impegno preso con il parlamento e reintrodurre in decreto la norma concordata al Senato per abolire il Cip 6. … La mobilitazione del popolo della rete è stata, infatti, un’iniziativa di democrazia diretta utile a sollecitare un cambiamento che non era più rinviabile.”L’argomento è stato trattato nel Consiglio dei Ministri n. 37 del 7/2/2007, ma con mio sommo stupore la promessa è stata da Lei disattesa come risulta dal comunicato stampa del Governo, che riporto:“su proposta del Ministro dello sviluppo economico, Pierluigi Bersani, e del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Alfonso Pecoraro Scanio:un DISEGNO di legge di attuazione degli obblighi comunitari per il finanziamento all’energia da fonti rinnovabili. Con tale disegno di legge si intende destinare i finanziamenti cosiddetti “cip 6″ alle sole fonti rinnovabili; si limita, modificando la disciplina contenuta nella legge finanziaria 2007, l’estensione di tali finanziamenti ai soli impianti già realizzati e operativi.”Mentre il decreto avrebbe avuto effetto immediato, è evidente che un disegno di legge ancora da redigere rinvia la decisione di oltre un anno.Per questo motivo sono a chiederLe i motivi di questo dietrofront che permetterà alle “lobbies dei rifiuti” e ai loro impianti in fase di ultimazione di usufruire a tempo indeterminato di quei finanziamenti che si vorrebbe vedere impiegati nello sviluppo delle vere fonti rinnovabili.Grazie dell’attenzione, Jacopo della Quercia”
segr.ufficiostampa@minambiente.it

___________________________________

Post di risposta dal blog del Ministro Pecoraro Scanio dell’11.2.07:

“Devo alcune risposte sulla questione Cip6. E preferisco farlo in questo luogo privilegiato di interazione democratica. Lo avevo anticipato in una risposta ad un commento precedente. Ma cercherò di essere più chiaro.La vicenda è nota: il tentativo di arrivare ad una rapida soluzione sulla questione dei finanziamenti impropri a fonti non rinnovabili si è arenato in Parlamento (emendamento dichiarato inammissibile); ma anche la strada del decreto legge si è dimostrata impraticabile (è il Presidente della Reppubblica che deve porre la sua firma in calce al decreto).Quindi sono rimaste due ipotesi plausibili. La prima è che la questione venga inserita come emendamento a qualcuna delle leggi in corso di approvazione (magari proprio quelle sull'adeguamento agli obblighi comunitari), su questa linea sono già mobilitati i gruppi parlamentari dei Verdi; la seconda è che il disegno di legge sui Cip6 - come auspicato e promesso dal Consiglio dei ministri - sia rapidamente discusso ed approvato.In entrambi i casi servono le vostre sollecitazioni e mobilitazioni. E' notorio che i Verdi non governano da soli, è necessaria quindi la massima disponibilità degli altri gruppi parlamentari. Per questo vi chiedo una mano: voi tutti potete contribuire facendo pressione sui vostri rappresentati in Parlamento, di qualunque gruppo siano. Solo una mobilitazione comune e condivisa può sbloccare la situazione”.

_________________________________________

Sul punto, il post dell’11.2.07 di Grillo parla, anche in riferimento al caso “Cip 6”, di “Ministri in ostaggio”.
********************************************************
CRONACA
*********************************************************
DIARIO PERSONALE

Oggi è una brutta giornata uggiosa. E’ saltata la partita di calcetto di stasera. Meglio così, perché questo tempaccio non invoglia a gioiose pedate alla palla di cuoio. Meglio un bel libro davanti al camino (che non ho)!

Etichette: ,

09 febbraio 2007

La pioggia nel pineto



Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le tamerici
salmastre ed arse,
piove sui pini
scagliosi ed irti,
piove sui mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti,
sui ginestri folti
di coccole aulenti,
piove sui nostri volti
silvani,
piove sulle nostre mani
ignude,
sui nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
l'illuse, che oggi m'illude,
o Ermione
Odi? La pioggia cade
su la solitaria
verdura
con un crepitio che dura
e varia nell'aria
secondo le fronde
più rade,
men rade.
Ascolta. Risponde
al pianto il canto
delle cicale
che il pianto australe
non impaura,
nè il ciel cinerino.
E il pino
ha un suono, e il mirto
altro suono, e il ginepro
altro ancora, stromenti
diversi
sotto innumerevoli dita.
E immersi
noi siam nello spirto
silvestre,d'arborea vita viventi;
e il tuo volto ebro
è molle di pioggia
come un foglia,
e le tue chiome
auliscono come
le chiare ginestre,
o creatura terrestre
che hai nome
Ermione.
Ascolta, ascolta. L'accordo
delle aeree cicale
a poco a poco
più sordo
si fa sotto il pianto
che cresce;
ma un canto vi si mesce
più roco
che di laggiù sale,
dall'umida ombra remota.
più sordo e più fioco
s'allenta, si spegne.
Sola una nota
ancora trema, si spegne,
risorge, treme, si spegne.
Non s'ode voce del mare.
Or s'ode su tutta la fronda
crosciare l'argentea pioggia
che monda,
il croscio che varia
secondo la fronda
più folta, men folta.
Ascolta.
La figlia dell'aria
è muta; ma la figlia
del limo lontane,
la rana,canta nell'ombra più fonda,
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su le tue ciglia,
Ermione.
Piove su le tue ciglia nere
sì che par tu pianga
ma di piacere; non bianca
ma quasi fatta virente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita è in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto è come pesca
intatta,
tra le palpebre gli occhi
son come polle tra l'erbe,
i denti negli alveoli
son come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
(e il verde vigor rude
ci allaccia i malleoli
c'intrica i ginocchi)
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su i nostri volti
silvani,piove sulle nostre mani
ignude,sui nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m'illuse, che oggi t'illude,
o Ermione.

Gabriele D'Annunzio


**********************************************


CRONACA
E’ morta Anna Nicole Smith, modella ed attrice statunitense, universalmente riconosciuta come una delle playmate più famose di Playboy (o Playboy Magazine) la celebre rivista sexy per adulti fondata nel 1953 da Hugh Hefner
*********************************************


DIARIO PERSONALE
Oggi piove (today it’s a rainy day). Mi fa male una spalla da diversi giorni. Mi sto facendo crescere la barba per la festa anni ’70 di domani sera.

*****************************

Etichette:

Buenos Aires, nati tre cuccioli di tigre bianca







QUESTI SONO "MICIONI PELOSI"!

Etichette:

08 febbraio 2007

Tratto dai Blogs



Sul blog di Pecoraro Scanio veniamo edotti dell’approvazione di un disegno di legge presentato dal Consiglio dei Ministri che dovrebbe risolvere il problema dei finanziamenti truffa “Cip6”.

Il post del 5.2.07 di Benny Calasanzio ci segnala un video tratto dalla trasmissione “Il rosso ed il nero” dove sono intervistati la madre e lo zio di Benny. Da notare la dignità con cui affrontano la tragica fine dei propri cari.

E su youtube ho trovato un altro interessante video sullo stesso argomento, molto molto interessante.
http://www.youtube.com/watch?v=ZYvzFpQ4Hz4&mode=related&search=

Sul blog di Grillo oggi il presidente dell’Associazione Provider italiani (AIIP), Marco Fiorentino, spiega le ragioni per cui il mercato della larga banda in Italia (non in Africa), non riesce a decollare.

*************************************************************

LEGGEREZZA DEL GIORNO

E' inutile che le chiamate MUTANDE se poi non ve le cambiate mai.

> Anonimo

*************************************************************

DIARIO PERSONALE

Ieri ho giocato a pallone ed ho vinto!Al ritorno ho beccato la pioggia sulla moto, ma ero attrezzato

Etichette:

07 febbraio 2007

AVVISO AGLI UTENTI DEL BLOG



Avrete certamente notato che lo scrivente, autore di questo velleitario blog “moralista”, si da tanto da fare per CONSIGLIARE, CONDANNARE, FARE BATTAGLIE DI CIVILTA’ E RIBADIRE DIFFERENZE TRA CATTIVI E BUONI, VALORI E DISVALORI.
Penso che sia ogni tanto giusto e doveroso essere molto chiari con tutti su di un punto.
Io sono una persona piena piena piena di difetti, non ho alcuna pretesa di dare lezioni di vita ad alcuno.
I messaggi “moralisti”che avete letto o potrete leggere in futuro, io li rivolgo soprattutto a me stesso.
Il fatto che “a parole” io sposi delle battaglie importanti NON VUOL DIRE che nella mia vita personale io sia un santo – virtuoso.
Ho fatto una precisazione che mi sentivo di fare, nessuno mi ha detto di farla.
**********************************************************
CRONACA
Notizia sexy: Bulgaria, film porno alla fermata del bus.Di notte sui monitor vengono trasmessi film a luci rosse. «Così le persone in attesa passano il tempo e vincono il freddo». MA DAIIIIIII!!!!!!
A quanto pare la Melandri si vergogna di dire che è stata a capodanno far baldoria nella villa di Briatore in Africa, ma i paparazzi l'hanno beccata
**********************************************************
LEGGEREZZA DEL GIORNO
Chiedetevi se siete felici e cesserete di esserlo.
> J.S. Mill
***********************************************************
DIARIO PERSONALE
Stasera lezione d'inglese e poi partita di calcetto, ma mi fanno male i muscoli, speriamo che piova e si annulli tutto!

Etichette:

06 febbraio 2007

In Memory of Filippo Raciti


Il figlio dell'ispettore capo Filippo Raciti



John Kennedy Jr. al funerale del padre

VERGOGNATEVI, ASSASSINI!!!!!!!!!!!!!!!
********************************************************
Dal blog di Beppe Grillo:
“Una lettera dalla Calabria di Rosanna del Movimento Ammazzateci Tutti. Il 17 febbraio a Reggio Calabria i nostri ragazzi sfileranno contro la mafia. Non lasciamoli soli.“ Caro Beppe,mi chiamo Rosanna, ho 23 anni e sono la figlia di un giudice di Cassazione calabrese ucciso poco prima di Falcone e Borsellino. Ma non è per parlare di me che ti scrivo.E’ trascorso più di un anno dalle grandi manifestazioni di Locri scaturite dalla rabbia per l’omicidio del Vice Presidente del Consiglio Regionale Francesco Fortugno, ciliegina sulla torta dopo decine di delitti impuniti perpetrati nella Locride ed in tutta la Calabria.Dopo un anno e mezzo in Calabria si continua a morire, a pagare la mazzetta, a sopravvivere soggiogati dalla ‘ndrangheta.Dopo un anno e mezzo noi ragazzi siamo ancora qui a combattere per contrastare ogni forma di mafia, da quella di strada a quella dei Palazzi, e riprenderci la nostra terra....Molto spesso ci si sente immuni al problema ‘ndrangheta, finché non ci troviamo a doverne affrontare la prepotenza. Ce ne accorgiamo al momento di aprire un’attività, quando ‘qualcuno’ bussa alla tua porta chiedendo un ‘contributo’ per lasciarti lavorare, poi il ‘contributo’ diventerà un quarto, metà, tre quarti del guadagno dell’attività e sarai costretto o a scendere a compromessi o a chiudere ed andare via. Tutto normale, preventivato, anche se completamente assurdo. Tutto consumato in silenzio.Come quando ammazzano qualcuno a te caro e sai chi è stato, ma quel nome è troppo pesante da dire, così come diventa troppo rischioso chiedere che sia fatta giustizia, perché certi nomi sono impronunciabili. E allora si ingoiano bocconi amari e si continua la solita vita.Oppure può succedere che un giorno un ragazzo si senta umiliare dai compagni perché non ha la maglia firmata e non l’avrà mai perché in famiglia si fanno i salti mortali per arrivare a fine mese e allora, per dare una mano, per sentirsi qualcuno e farsi rispettare eccolo rivolgersi al ‘capetto’ di turno, eccolo ipotecare la sua vita, vendere la sua dignità per diventare ‘qualcuno’. Che importa se poi rischia di finire in carcere per spaccio o per aver ucciso un uomo? Che importa se avrà buttato nel fango la sua coscienza?Perché, sia chiaro, alla fine chi ci rimette è la povera gente, non ‘lorsignori’.No, quelli guardano dall’alto delle loro ville al Nord, sicuri ed al calduccio! C’è chi paga per loro.In Calabria è rimasta solo la spietata manovalanza, quella che si occupa di tenere sotto controllo il territorio e soggiogare, sostituendosi allo Stato, i calabresi. E’ quella a cui ci si rivolge per comprare i propri diritti, quella che alimentiamo con l’ignoranza e la paura....Ed è proprio questo il senso della manifestazione che noi ragazzi del Movimento Ammazzateci tutti stiamo promuovendo per il prossimo 17 febbraio a Reggio Calabria.Noi vogliamo mettere in pratica le parole del Giudice Borsellino: “Se la gioventù le negherà il consenso anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo.”Perché se continueremo a rivolgerci al ‘capobastone’ per ottenere i nostri diritti, se lasceremo che la ‘ndrangheta continui ad interferire nelle nostre vite con arroganza e prepotenza, se ci faremo ingannare dai suoi diabolici sorrisi, non riusciremo mai a liberarci dal suo giogo....E’ la prima manifestazione auto-convocata che organizziamo a Reggio Calabria, la prima completamente auto-finanziata, anche se non nascondo che vorremmo fare appello a tutti i calabresi, commercianti, imprenditori, mamme e papà, perché ci aiutino anche economicamente nell’organizzazione della manifestazione, vorremmo infatti chiedere una sorta di ‘pizzo legalizzato’, ovvero un contributo economico con tanto di certificato di acquisizione da parte loro di una ‘azione antimafia’ dal nostro virtuale pacchetto azionario....Le mafie non sono un problema solo del Sud, ma sono il cancro dell’Italia intera e, finchè si continuerà a fare il loro gioco ignorando e girandosi dall’altra parte, non potremo mai estirpare questa malattia. Per questo il nostro appello non vuole fermarsi solo ai calabresi, ma vuole essere un richiamo per TUTTI gli italiani onesti, perché c’è sempre, in ogni regione, qualcosa che prende il nome di ‘mafiosità di comportamento’. E’ il pensare di poter essere diversi rispetto agli altri, il pretendere di poter comprare e vendere dei diritti, il curarsi esclusivamente del proprio bene anche a scapito degli altri.Abbiamo attivato un blog per la manifestazione, lì potrete trovare tutte le informazioni utili “work-in-progress” fino al 17 febbraio. L’indirizzo è http://17febbraio.ammazzatecitutti.org/Un mio, seppur virtuale, abbraccio.”Rosanna Scopellitifiglia del giudice Antonino, ucciso da Cosa Nostra a Campo Calabro (RC) il 9 agosto 1991.Movimento "E ADESSO AMMAZZATECI TUTTI"giovani uniti contro tutte le mafiehttp://www.ammazzatecitutti.org/index2.phpTesto completo della lettera "
***********************************************************
Bisogna leggere il post del 1° febbraio 2007 del blog di Piero Ricca, che pubblica una sagace ed intelligente riflessione sull’ormai famigerato scambio di lettere sui giornali fra Berlusconi e la moglie.
**************************************************
LEGGEREZZA DEL GIORNO

> Lettera di LUCIANA LITTIZZETTO ad Andrea Biavardi Direttore
> di "FOR MEN".
> Lo confesso.
> Ho ceduto alla tentazione di comprare la nuova rivista maschile
> "For men magazine".
> Del resto, come potevo resistere agli affascinanti argomenti
> annunciati dalla copertina (che, tra parentesi, ritrae un tizio con una faccia da
> pirla e un asciugamano di spugna bianca che fa tanto "figo da
> spogliatoio")?
> Almeno quattro i titoli memorabili:
> "Falle dire basta stanotte!"
> "Ricco entro Pasqua: 15 idee geniali"
> "Trucchi: mangi il doppio diventi la metà"
> "Smetti di fumare e voli ai Caraibi".
> Non vorrei deludere il geniale direttore Andrea Biavardi, ma a far
> dire "BASTA" a una donna siete già tutti bravissimi da soli poiché di
> solito ne abbiamo abbastanza dopo i primi tre minuti.
> La vostra difficoltà sta nel farle dire "ANCORA!", al limite.
> Ci pensi su, per il prossimo numero.
> Riguardo allo slogan "Ricco entro Pasqua", beh, signor Biavardi, se
> vuole fare le cose fatte bene, nel prossimo numero alleghi anche due
> simpatico gadgets: passamontagna e chiave inglese.
> Alla promessa "Mangi il doppio e diventi la metà", invece, tenderei
> anche a credere.
> Bisogna vedere la metà di cosa. Io se mangio il doppio, signor
> Biavardi, divento l'esatta metà del Partenone, in effetti.
> Infine, sempre in copertina, campeggia la scritta "Smetti di fumare e
> voli ai Caraibi".
> Guardi signor direttore, io non ho mai conosciuto uno che abbia smesso
> di fumare e che sia andato in un'isola tropicale a festeggiare.
> In compenso ho sentito di gente che ha cominciato a fumare sostanze
> illecite e ha fatto certi viaggi senza uscire di casa che lei non
> immagina.
> Ma questo è solo l'inizio.
> Una si illude che il peggio sia già tutto in copertina e invece no, il
> meglio è all'interno!
> A pagina 52 c'è un istruttivo servizio con tanto di foto redazionali
> su "come slacciarle il reggiseno" che tiene conto dei vari modelli
> (classico, seduttivo, sportivo...).
> A parte l'intelligenza del servizio in sè, mi soffermo sul consiglio
> per slacciare il modello sportivo, che è : "se lei è spiritosa dacci un
> taglio con le forbici!".
> Biavardi, io le garantisco che sono una donna alquanto spiritosa, ma
> se un uomo che magari conosco da poco, in un momento di intimità mi tira
> fuori dal taschino un paio di forbici, io come minimo penso che sia il
> mostro di Milwaukee e nella migliore delle ipotesi gli assesto un calcio nelle
> palle che il mese dopo il soggetto in questione passa dal suo For Men
> Magazine a Donna Moderna.
> A pagina 50 poi, si tocca l'apice grazie ad un servizio che affronta
> la spinosa questione: "Se l'iguana domestico ci prova con tua moglie".
> Nell'articolo si sostiene infatti che ci sono diversi casi di molestie
> sessuali da parte di iguana nei confronti di donne con il ciclo.
> Senta signor Biavardi, lei l'ha mai vista una donna col ciclo?
> Mi segua signor direttore, non parlo di una donna in sella al
> motorino.
> Parlo della donna in quei giorni lì.
> Ecco guardi, io in quei giorni ho la cera di ET e l'affabilità di
> Godzilla, non mi si avvicinerebbe a meno di cento metri un
> velociraptor si figuri un iguana.
> E infine, l'apoteosi vera e propria: il test "sei uno stallone o una
> schiappa?".
> Le domande sono tra le cose più esilaranti che io abbia mai letto in
> vita mia.
> In pratica sei ritenuto uno stallone se rispondi sì a domande come
> questa:
> "Ti è mai capitato di farlo con una donna e poco dopo, con la sua
> compagna di stanza?" "Un sacco di volte! Alla casa di riposo "Domus Mariae".
> O "Di essere chiamato da una donna che ti chiede se può venire da te
> alle nove del mattino?" Sì certo, da una rappresentante della Folletto.
> Mi fermo qui. Donne, consoliamoci: noi una volta al mese avremo pure
> le nostre cose, ma loro una volta al mese hanno For Men Magazine in
> edicola.
> Mica lo sò chi sta peggio!!
*********************************************************
ANNUNCIO IMPORTANTE DA LEGGERE E GIRARE AI CONOSCENTI:

LIBERA DAL 1° MARZO CAMERA IN APPARTAMENTO AL 2° PIANO (COMPOSTO DA 3 STANZE, CUCINA, BAGNO, VERANDA, RIPOSTIGLIO, RISCALDAMENTO AUTONOMO) IN VIA MONTEBELLO (VICINO STAZ. TERMINI), 350 EURO (INCLUSO ACQUA E CONDOMINIO).
PER INFORMAZIONI CONTATTATEMI ALL’INDIRIZZO: marcomorrison@libero.it
********************************************************
DIARIO PERSONALE

Ancora una vittoria nell’ormai consueta partita di calcetto contro la società rivale

Etichette:

05 febbraio 2007

Rione Terra a Pozzuoli



Domenica sono stato a Pozzuoli a visitare i reperti archeologici della vecchia città greca e romana, scoperti per caso mentre si ristrutturavano gli edifici danneggiati dal bradisismo.
Ho appena il tempo di dire che la mia emozione, mentre passeggiavo per i cardi e decumani, il "larario", il panificio, le locande dove si rifocillavano i marinai romani, ecc. ecc., mi ha dato un' emozione enorme, pari a quella della vista degli scavi di Ercolano e Pompei.
Andate assolutamente a visitarlo!!!!
Bilo mi ha segnalato questi siti dove potrete approfondire:
pozzuoli_rione_terra.html
(di questo link fare copia-incolla di tutte e 3 le righe)

(di questo link fare copia-incolla di tutte e 2 le righe)
DIARIO PERSONALE
Oggi ero a S. Leucio per un convegno sui crimini ambientali, organizzato dalla Corte di appello di Napoli e dal Dott. Donato Ceglie, il Magistrato nemico delle "Ecomafie".
Stasera gioco a pallone.

Etichette:

02 febbraio 2007

Rapporto IPPC dell'ONU sul clima



Tratto da repubblica.it:

"Pubblicata stamane la versione definitiva dello studio dell'Ipcc dell'Onu
Secondo le previsioni degli scienziati, il livello dei mari si alzerà tra i 18 e i 59 centimetri

Ambiente, al più tardi entro il 2100la temperatura crescerà da 1,8 a 4 gradi

Il riscaldamento del clima durerà "per oltre un millennio"E' dovuto con una probabilità del 90% alle emissioni umane di gas serra

PARIGI - Entro la fine del secolo in corso, dunque al più tardi nel 2100, la temperatura superficiale della Terra crescerà probabilmente da 1,8 a 4 gradi centigradi.
E' la stima definitiva dell'Ipcc, l'Intergovernmental Panel on Climate Change, la più importante commissione di studio delle Nazioni Unite sul surriscaldamento globale, di cui è in corso a Parigi la conferenza.
Secondo la commissione, il riscaldamento del clima sulla Terra durerà per "oltre un millennio". Gli esperti dell'Ipcc ritengono con una probabilità del 90 per cento che il riscaldamento climatico sia dovuto alle emissioni umane di gas serra. La oscillazioni nelle previsioni dipendono dalle quantità di anidride carbonica, il principale tra i gas-serra, che in concreto saranno immesse nell'atmofera. La stima si riferisce al decennio 2089-2099, messo a confronto con il periodo 1980-1999: si basa sul lavoro, e lo sintetizza, di 2500 ricercatori esperti in diversi settori di rilevanza climatica, e operanti in ogni parte del mondo.
Si tratta della prima revisione in sei anni delle prove scientifiche relative all'effetto-serra e alle sue conseguenze potenzialmente disastrose: l'ultima risaliva infatti al 2001, quando la proiezione fu di un incremento nella temperatura della superficie terrestre nell'ordine di 1,4-5,8 gradi.
Ora gli studi sono riusciti a ridurre la forbice, tagliando sia l'estremo positivo che quello negativo. All'epoca si adottò tuttavia un metodo di calcolo parzialmente diverso da quello impiegato ora. La differenza tra quest'ultimo rapporto e quello che l'ha preceduto, Stephanie Tunmore, di Greenpeace International, la sintetizza così: "Il messaggio ai governi è chiaro: c'è una finestra di tempo per agire che si sta restringendo in fretta. Se il rapporto del 2001 era un invito a svegliarsi, quest'ultimo è una sirena che urla".
Quanto all'innalzamento del livello dei mari, si valuta che entro la scadenza considerata esso sarà compreso tra 18 e i 59 centimetri: si tratta peraltro di cifre sulle quali non c'è consenso unanime. Una parte degli scienziati le considerano infatti troppo prudenti, dal momento che non tengono conto delle ripercussioni di alcuni eventi recentissimi, come lo scioglimento di vaste estensioni di ghiaccio osservato sia in Antartide sia in Groenlandia."

*****************************************************************
LEGGEREZZA DEL GIORNO

E’ cominciato da un paio di settimane il nuovo programma di Francesco Paolantoni, esilarantissimo!
Questi sono dei vecchi video di Paolantoni, Sarcinelli e Giobbe Covatta su Odeon TV:

http://www.youtube.com/watch?v=HOy_jQOoDAU&mode=related&search=

http://www.youtube.com/watch?v=cPTHg1bsuI4&mode=related&search=

*****************************************************************
DIARIO PERSONALE

Oggi torno a Napoli. Sto leggendo una biografia di John Belushi (vedi il mio post del 6.12.06), una persona che, malgrado il successo professionale enorme, i soldi, la notorietà, l'intelligenza e la simpatia, è caduto (volontariamente?) tra le braccia spietate della droga.

Etichette:

01 febbraio 2007

Vittorio Bachelet


Vittorio Bachelet (Roma, 20 febbraio 1926 - 12 febbraio 1980) è stato un giurista italiano, dirigente dell'Azione Cattolica ed esponente democristiano: fu assassinato dalle Brigate Rosse nel 1980.
Biografia
Ultimo dei nove figli di Giovanni, ufficiale dell'esercito, e di Maria Bosio, ancora bambino si iscrisse all'Azione Cattolica: dopo la maturità classica si iscrisse alla facoltà di Giurisprudenza e iniziò la militanza nella FUCI.
Laureatosi con tesi in diritto del lavoro, divenne Assistente volontario e poi Ricercatore presso l'Università La Sapienza. Intanto divenne redattore capo della rivista di studi politici Civitas, diretta da Paolo Emilio Taviani, della quale nel 1959 divenne vicedirettore, e ottenne diversi incarichi presso il CIR (Comitato Interministeriale per la Ricostruzione, l'attuale CIPE) e la Cassa per il Mezzogiorno.
Nel 1957 ottenne la Libera docenza in Diritto amministrativo e in Istituzioni di diritto pubblico e iniziò la sua carriera di professore universitario: fu dapprima docente di Diritto amministrativo presso la Scuola di applicazione della Guardia di Finanza e presso l'Università di Pavia, poi presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Trieste e, dal 1974, professore ordinario di Diritto pubblico dell'economia presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università La Sapienza di Roma.
Non abbandonò mai la militanza nell'Azione Cattolica e ne divenne uno dei principali dirigenti nazionali. Papa Giovanni XXIII nel 1959 lo nominò vicepresidente dell'Azione Cattolica Italiana: nel 1964 Paolo VI lo elesse Presidente generale per la prima volta (verrà riconfermato anche per i due mandati successivi, fino al 1973). In tal veste, si adoperò per adeguare l’AC allo spirito del Concilio Vaticano II, spingendo per la democratizzazione della vita interna e per la valorizzazione della funzione dei laici nella vita ecclesiale. Promosse anche un progressivo distacco dell'associazione dall’impegno politico diretto.
Ricoprì anche la carica di vicepresidente del Pontificio consiglio per la famiglia, della Pontificia commissione Justitia et Pax e del Comitato italiano per la famiglia.
Esponente della Democrazia Cristiana, grande amico di Aldo Moro, dopo le elezioni amministrative del giugno del 1976 venne eletto Consigliere comunale a Roma: il 21 dicembre dello stesso anno venne anche eletto vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura.
Il 12 febbraio 1980, al termine di una lezione, mentre conversava con la sua assistente Rosy Bindi, fu assassinato da un commando delle Brigate Rosse nell'atrio della facoltà di Scienze politiche della Sapienza, con sette proiettili calibro 32 Winchester.
Due giorni dopo se ne celebrarono i funerali nella chiesa di San Roberto Bellarmino di Roma. Uno dei due figli, Giovanni, all’epoca venticinquenne, nell’orazione funebre disse: «vogliamo pregare anche per quelli che hanno colpito il mio papà perché, senza nulla togliere alla giustizia che deve trionfare, sulle nostre bocche ci sia sempre il perdono e mai la vendetta, sempre la vita e mai la richiesta della morte degli altri».
************************************************************

Questo è il personaggio a cui è dedicato il mese di Febbraio 2007 del calendario di Beppe Grillo che ho appeso in ufficio. Qualche giorno fa ho visto in TV un’intervista a Rosy Bindi, all’epoca assistente di Bachelet, che rievocava le concitate fasi dell’omicidio e la freddezza spietata di quelle persone.

************************************************************

CRONACA

Secondo i dati di un sondaggio commissionato da Repubblica.it alla Ipr Marketing, e condotto telefonicamente su 1000 persone, il 55 per cento degli intervistati pensa che la signora Berlusconi abbia fatto male a chiedere pubblicamente le scuse del marito dalle pagine di un giornale.

AVETE CAPITO BENE!!!!!!!!!!
UN IMPORTANTE TESTATA NAZIONALE, FORSE LA PIU’ IMPORTANTE, PUBBLICA, NELLA SEZIONE “POLITICA” DELLA VERSIONE “ON LINE” DEL GIORNALE, QUESTO INDEGNO SONDAGGIO, INUTILE E TRISTO.
Andate a rileggervi quello che ho scritto sulla strategia dei mass-media di rincoglionire le persone (ma non sono sicuro se l’ho scritto sul serio, hanno drammaticamente rincoglionito anche a me!).

************************************************************

LEGGEREZZA DEL GIORNO
Quando il maialino rivide la sua mamma dopo tanto tempo, le getto' le braciole al collo.> M. Tecli

***************************************************************************
DIARIO PERSONALE

Mi sento un po’ esauritello.


!!!!!ATTENZIONE, CI POTREBBERO ESSERE PROBLEMI A CLICCARE I PREVIOUS POSTS, MA SPERO CHE SIA UNA COSA TEMPORANEA!!!!!

Etichette: